Emily Ratajkowski sexy in intimo nello spot DKNY

Vi ricordate Emily Ratajkowski in biancheria intimo in giro per New York? Faceva parte di una campagna DKNY: ecco lo spot.

Lo scorso gennaio la modella Emily Ratajkowski aveva lasciato tutti senza parole mostrandosi in biancheria intima in giro per le strade di New York, tra passanti attoniti e taxi gialli. Pur amando spogliarsi e mostrarsi in deshabillé, la Ratajkowski non stava portando avanti una propria iniziativa, ma si stava adattando alle gelide condizioni meteo in underwear per una campagna promozionale del marchio DKNY. A spasso con il cagnolino, la Ratajkowski aveva ricevuto più di uno sguardo curioso: le foto erano circolate sui social e l’attenzione si era solo leggermente sgonfiata quando era stato reso noto che si trattava solo di uno shooting con spot pubblicitario.

Ora, a distanza di pochi mesi, ecco apparire il video rilasciato da DKNY stesso, che ha impiegato il fotografo di moda Sebastian Faena nella composizione dello shooting e della breve clip. Emily indossa biancheria di pizzo nero: bra nero e rinforzato, che indossa appena sveglia (o, meglio, appena svegliata dal suo cane) e un paio di culotte dello stesso colore. Per avventurarsi seminuda per New York di prima mattina, la modella indossa anche un paio di anfibi neri senza tacco. Nello spot vediamo che Emily si sveglia e così, in lingerie, scende le scale del suo palazzo (trovandosi di fronte a ragazzi sornioni e anziane scandalizzate) fino a trovarsi in mezzo alla strada, dove un taxista sfiora l’incidente di fronte a quella visione.

Emily Ratajkowski

ntoIl video termina con la modella che sorridendo al suo cane guarda nella macchina da presa e augura a tutti il buongiorno: “Buongiorno New York”. Non c’è che dire, la mattina appena sveglie e pronte per la colazione siamo tutte così: capelli in perfetto ordine, trucco fissato e movenze sinuose. È tutto fiabesco e surreale, ma Emily Ratajkowski è perfetta per raccontare l’inca della biancheria intima di prima mattina.

 

 

Photo Credits Twitter

Commenti

commenti