Queen Bee, l’alveare del gusto apre nel centro di Roma

A pochi passi da Largo di Torre Argentina, precisamente nella via in cui un tempo sorgeva il Monte delle Farine o Monte Frumentario, un nuovo locale si affaccia nella movida romana. Queen Bee, l’Ape Regina, è pronta a spiccare il volo per pungolare la curiosità e l’interesse dei romani e dei turisti che quotidianamente affollano le vie del centro della Città Eterna.

Nato da un’idea di Fabrizio e Gianni Massitti, padre e figlio imprenditori operanti nel settore della pasta fresca e titolari di attività ristorative, e Francesco Grimaldi – titolare del Dadaumpa -, Queen Bee è un locale che si snoda tra corridoi e sale come una sorta di alveare. Varcato il grande portone in legno massiccio, un ingresso inusuale e originale per un’attività ristorativa, si accede ad un’ampia sala in cui si trovano da un lato il grande bancone bar dal colore dorato adibito alla realizzazione dei cocktail e dall’altro lato tre isole, ognuna dedicata alla realizzazione di una specialità: lobster, burger e pizza.Percorrendo il corridoio centrale si arriva ad un’altra sala caratterizzata dalle sedute a divano che costeggiano le pareti e le grandi tende dal color oro che richiamano, per l’appunto, le api e il miele. L’atmosfera cambia nella sala privata, situata nel fondo del corridoio, gli specchi fanno da cornice a questo spazio costituito da due grandi tavoli. Un ambiente che ben si presta per festeggiare ricorrenze ed eventi in totale privacy. Si possono assaporare burger, lobster, pizza e anche primi e secondi piatti. “Il nostro intento è quello di dare vita ad un locale aperto dalle 11 di mattina all’1.00 di notte dove poter degustare, a qualunque ora della giornata, tutta la nostra offerta gastronomica. Un servizio sempre attivo, un luogo accogliente e informale dove il cliente può sentirsi a suo agio e godere delle nostre specialità” dichiara Francesco, uno dei proprietario di Queen Bee.

Un all day long, aperto tutti i giorni, dalla tarda mattinata fino a notte fonda che offre, ai romani e ai turisti, la possibilità di aver un punto di riferimento dove poter pasteggiare a qualsiasi ora, avere un menu in grado di catturare gusti ed esigenze differenti e potersi rilassare in un ambiente dove la convivialità ha un ruolo fondamentale.Il menu del ristorante include tra gli antipasti i fritti e una selezione di salumi e formaggi; passando ai primi piatti, alcuni d’ispirazione romana, troviamo i Rigatoni all’Amatriciana, le Mezze Maniche alla Gricia, i Tonnarelli cacio e pepe e gli Spaghetti alla Carbonara. Un’accurata selezione di carne, fatta dalla proprietà, è alla base dei secondi. Tra questi indichiamo la Costata danese con sale rosa dell’Himalaya e la Tagliata di manzo argentino con misticanza, grana e cardoncelli crudi. Per gli amanti del pesce, da provare il Queen Lobster, l’astice alla griglia cotto con lime al pennello su letto di catalana e cipolle rosse accompagnato da una degustazione di mini lobster burger.L’offerta beverage è ampia e variegata: la carta dei cocktail vede protagonisti accanto ai cocktail internazionali, i Queen’s cocktail, miscelati della tradizione rivistati, come ad esempio il ‘Queen Daiquiri’ realizzato con rum, drambuie, succo di lime, miele e foglie di menta e il ‘Boulevardier chocolate’ una base di whiskey con aggiunta di bitter truth al cioccolato e crosta di cioccolato. Per gli indecisi, sulla carta è stato raffigurato un divertente gioco che condurrà il cliente nella scelta del drink. Alla carta dei cocktail si aggiunge quella dei vini e delle birre che prende in considerazione selezionate realtà produttive.

 

Photo Credits Queen Bee

Commenti

commenti