Gucci Décor: arriva la linea di arredamenti per interni

La maison Gucci si espande e lancia la linea Dècor, un’edizione di oggettistica e design per interni. Dècor arriverà a settembre.

Nuovo punto a favore di Gucci, che ha lanciato una nuova linea di arredi per interni. Si chiama Décor e arriverà nei punti vendita, online e nei flagship store a settembre 2017. La linea è ovviamente ispirata al mondo Gucci e riadattata in tema arredi per interni. Nella collezione troviamo vari elementi irresistibili che rispecchiano la filosofia Gucci: cui tazze, candele, vassoi, sedie, tavolini ma anche candele e paraventi. Non mancano oggetti raffinati, come le porcellane di Richard Ginori, l’antica azienda che appartiene al gruppo Kering e di cui Alessandro Michele era direttore creativo prima di entrare in Gucci.

ARREDI PERSONALIZZABILI

La filosofia dei punti vendita, filosofia pensata e curata direttamente da Alessandro Michele, ha stabilito che non ci saranno corner dedicati alla furniture ma i pezzi saranno esposti nelle boutique accanto alle borse, le sciarpe, le scarpe, come se fossero un armonioso continuum, come se fossero “i vestiti e gli outfit della casa”. Spiccano anche i portacandele profumati, sempre in porcellana, abbelliti dalla stampa floreale e da motivi geometrici. Il Gucci Garden propone i propri animali – api, farfalle e teste di gallo, ma anche api e coleotteri – proposti direttamente sulla porcellana.

LA CASA DI GUCCI: CANDELE E PARAVENTI INCANTATI

Alessandro Michele ha deciso di puntare molto sull’atmosfera e sulle candele, offrendo quattro diverse profumazioni. Non mancano neppure le carte da parati, proposte in seta, vinile e carta. Ma secondo qualcuno il pezzo forte della collezione è anche il più estroso: paraventi pieghevoli molto scenografici. Alessandro Michele non poteva non inserire la possibilità di personalizzare gli arredi a proprio piacimento e a seconda del proprio gusto, e portare avanti la loro lussuosa customizzazione.

Gucci

LEGGI ANCHE OCCHIALI GUCCI: LA LINEA 2017

Photo Credits Gucci

 

Commenti

commenti