Rainbow Hair: “Il nostro salone, il colore e la sensazione di essere altrove” [INTERVISTA]

In una congiuntura fashion-social(e) in cui i capelli sono sempre più rosa, verdi, blu o arancio, abbiamo intervistato la crew di un hair salon che si occupa specificamente dello studio del colore, senza mai trascurare il benessere della cute e della chioma. Ecco cosa ci ha raccontato Rainbow Hair.

Rainbow Hair è un hair salon che sorge a Milano, nella trendyssima zona di Porta Nuova. La sua mission è costruire un’esperienza totale in cui il colore diventa una frontiera creativa di ricerca e conquista. In giro vediano sempre più ciuffi blu, teste verdi, striature rosa o arancio: è il trionfo della libertà, secondo ranbow, in cui ognuno può esprimere sè stesso come vuole senza sentirsi necessariamente “etichettato”. La titolare Sara, la senior colorist Valeria e Piero della Rainbow crew – insieme al resto della squadra – cercano costantemente le soluzioni perfette per bilanciare fantasia, estro, stile alla cura maniacale del capello, che deve essere lucido, forte e splendido. Ecco cosa ci ha raccontato la crew dell’hair salon durante la nostra intervista.

D: Basta dare un’occhiata al vostro sito per capire che non siete un comune salone di parrucchieri ma vi concentrate su esperienze di styling artistico e particolare. Ma voi cosa sentite di poter dare in più a un nuovo cliente?

R: Ci piace che ogni cliente varcando la soglia del nostro salone si senta protagonista di un viaggio, cerchiamo di realizzare i suoi desideri a patto però di salvaguardare la salute dei capelli. Troppe volte ci dimentichiamo che i capelli sono il nostro patrimonio più grande. Lavoriamo per ottenere il massimo del risultato nel rispetto dei capelli e riserviamo ad ogni cliente tutto il tempo necessario affinché il risultato ci conduca alla meta ambita e desiderata che valutiamo e scegliamo sempre insieme attraverso delle consulenze accurate e dettagliate. I prodotti di altissima qualità che utilizziamo sono il risultato di una costante ricerca che facciamo. Se si desidera avere dei capelli super, essere ascoltati capiti e consigliati per il meglio noi siamo il salone giusto, tutto qui!

In che modo, secondo voi, l’arredamento del salone incide sull’esperienza del cliente? A quali principi vi siete ispirati per il vostro?

Rainbow è   un viaggio, ogni cliente che entra nel nostro salone ha spesso la sensazione di essere altrove ed è esattamente questo che abbiamo voluto si avvertisse da noi. Date le tempistiche dei nostri lavori abbiamo cercato di creare un ambiente che facesse sentire ogni cliente, donna o uomo a proprio agio. Siamo nel cuore di Milano ma per noi ogni giorno è un viaggio nuovo con persone nuove, nuovi colori e nuove esperienze, il nostro salone è questo, un viaggio continuo. Siamo un laboratorio d’arte, L’ambiente industriale, i toni scuri, gli elementi del legno e del ferro ci fanno da cornice.

Sono gli anni dei capelli colorati: improvvisamente non si vedono più shatush in giro per le strade ma ciocche verdi, blu o rosa, letteralmente “rainbow”. Secondo voi da dove viene questa tendenza e quanto potrebbe durare?

 Quando è nato Rainbow non si vedevano spesso chiome colorate, abbiamo deciso di riproporre teste Rainbow dopo un periodo in cui era difficile vederne e siamo estremamente felici di aver contribuito al ritorno del colore che Mai come in questo momento è diventato la normalità e non è più un tabù. Ci sono sempre più tendenze ed ognuno può esprimersi attraversi un look che più sente proprio. Gli shatush esistono ancora, hanno solo subito delle variazioni semplicemente non sono più solo naturali ma possono essere colorati. Le tendenze cambieranno sempre ed è meraviglioso perché è questo che rende stimolante il nostro lavoro.

Arriveremo a un futuro in cui chiunque girerà con chiome azzurre, gialle, verdi, rosse o arcobaleno secondo voi? Ci sarà più disinvoltura nel colorare i capelli?

Il colore non è più un tabù e si riesce a portare con maggiore disinvoltura perché si viene ammirati e non più additati come punk. Come sempre ci sarà un cambiamento e può darsi che scompariranno nuovamente ma per fortuna ritorneranno. La moda è un continuo ritorno! 

Quest’anno è l’era del Blorange, delle tinte aranciate come il Peach e Sunset e del Grey. Che ne pensate di questi colori? Secondo voi a chi starebbe bene il Blorange e a chi il Grey?

 Noi amiamo tutti i colori e siamo aperti a tutte le richieste dei nostri clienti e cerchiamo sempre di scegliere il colore giusto per ognuno attraverso le loro caratteristiche, i loro colori, la loro pelle e il loro stile di vita. Un tono ci si addice se la nostra pelle e i nostri colori lo accolgono volentieri, non è detto che tutti possiamo indossare qualsiasi colore.

Il vostro claim è “Give colors to your life”. Che caratteristiche hanno le vostre colorazioni? Sono “facilmente reversibili” o vere e proprie tinte?

Abbiamo colorazioni temporanee e permanenti. Possono essere facilmente reversibili per chi vuole vivere un esperienza momentanea ma possono essere permanenti se il colore è uno stile di vita.

Accanto ai colori “arcobaleno” vi occupate anche di quelli più classici. Che cosa consigliate quest’anno a chi essere alla moda mantenendo un colore il più possibile naturale, tra i classici castani, biondi o neri?

 Noi amiamo prenderci cura dei capelli e amiamo il bello. A chi non si sente di cambiare radicalmente proponiamo alternative soft, anche un nero con i giusti dettagli è interessante e non banale.

A chi sta per partire per le vacanze cosa consigliate per apparire trendy e chic senza rovinare i capelli, già sottoposti allo stress del sole e dell’acqua salata?

Ai nostri clienti consigliamo di portare in valigia i giusti prodotti per salvaguardare la salute dei loro capelli. Durante l’esposizione al sole e’ d’obbligo utilizzare spray protettivi: lo stesso amore che abbiamo per la nostra pelle va riservato ai nostri capelli. E’ necessario utilizzare shampoo e conditioner per nutrire e riparare, protezione protettiva al sole e prodotto districante e idratante per tenere sotto controllo i capelli che al mare sono sempre molto selvaggi. Tutto rigorosamente con fattore UV.

Se poteste occuparvi dell’ hairstyle di una star italiana o straniera, chi scegliereste? E per che tipo di hairstyle optereste?

La regina indiscussa del look è Madonna, la vera icona del cambiamento sempre in costante ricerca e sperimentazione. Sposa perfettamente i nostri principi!

Avete anche un corner Beard Bar, che si occupa delle barbe maschili. Ma le barbe dureranno ancora molto o sono destinate a declinare con gli hipster milanesi?

 Attraverso Il nostro Beard bar ci occupiamo di dare forma alle barbe dei nostri barbuti e curarne gli aspetti ribelli. Come per il colore la barba è uno stile di vita ma può darsi che arriveranno a vedersi molto meno barbuti con il passare del tempo.

Vi occupate anche di formazione con la Rainbow Academy. Secondo voi quali sono le cose fondamentali che un aspirante hair-stylist deve imparare?

 Le carattestiche necessarie per lavorare con noi sono la preparazione, la passione, il gusto per il bello, grande senso artistico, il desidero di mettersi in discussione e non sentirsi mai arrivati, il nostro mestiere è un meraviglioso viaggio, per farlo e fare la differenza bisogna essere diversi, attratti dalle novità e bisogna più che mai essere predisposti all’ ascolto e alla comprensione dei desideri dei nostri clienti che ogni giorno ci scelgono e che affidano a noi richieste sempre più esigenti.

Qual è il cliente ideale di Rainbow Hair?

Il nostro cliente ideale deve affidarsi a noi e mettersi nelle nostre mani, seguire i nostri consigli e lasciarsi andare ad un viaggio indimenticabile.

Rainbow Hair

Alcuni lavori di Rainbow Hair

Photo Credits Rainbow Hair

Si ringrazia Rainbow Hair per la gentile intervista concessa. Il salone si trova in via Varese 4 a Milano.

Commenti

commenti