Autoreggenti Calzedonia: la collezione 2017

Anche Calzedonia si è messa in pole position in campo autoreggenti, il tocco velato sulla pelle che fa impazzire gli uomini e costituisce un alleato di bellezza per le donne. Ecco la collezione 2017.

Le autoreggenti, simbolo di femminilità e icona dell’eros, continuano ad affascinare uomini (sedotti dalla bellezza seduttiva) e donne (affascinate da un prezioso alleato di bellezza). Sono calze speciali, che arrivano a metà coscia e dotate di una balza di pizzo, tanto affascinante quanto elastica, come un vero e proprio sostegno che ha preso il posto del vintage reggicalze. Calzedonia non si è fatta scappare l’occasione di lanciare una collezione di autoreggenti speciali, adatte alle donne in cerca di comodità ma anche a chi vuole sedurre.

LA COLLEZIONE DI CALZEDONIA

Calzedonia ha pensato a calze adatte a ogni stagione, dall’inverno alla primavera, e le ha progettate in cashmere, in microfibra e in tulle: sono velatissime, velate, opache o supercoprenti. Adatte a ogni giorno, anche a quello speciale del matrimonio, sono una validissima alternativa al collant. Nella collezione traboccano i bianchi, i neri e i nude, ma anche le lavorazioni particolari. Una donna con le autoreggenti può esprimere sé stessa, la propria sensualità ma anche il proprio estro e stile, indossandole in maniera ironica.

AUTOREGGENTI: DALLA RETE AI CUORICINI

Le autoreggenti di Calzedonia offrono la possibilità di sedurre ma anche quella di essere giocose. Il modello classico a rete scura, che ha sempre rappresentato un elemento di seduzione ma nel 2017 è tornato, trendyssimo, abbinato ai jeans boyfriend, è alternato ad autoreggenti in tulle con sovrimpressi dei cuori, autoreggenti con fiocchetto o con riga posteriore (nel perfetto stile sexy segretaria anni ’50), nude o velatissime. La balza, immancabile, sfodera sempre il pizzo, declinato su lavorazioni più complesse e più semplici. Per chi vuole osare, Calzedonia propone anche un modello rosso scarlatto.

Autoreggenti

LEGGI ANCHE AUTOREGGENTI: PERCHE’ SONO UN’ICONA DELL’EROS

Photo Credits Calzedonia

Commenti

commenti