Pashmina: cos’è e come si indossa

Cos’è la pashmina? Come si indossa? Ecco una risposta esauriente a queste domande, aggiunta al consiglio di qualche capo chic.

Si sente parlare spesso della pashmina, ma che cos’è esattamente? La pashmina è una sciarpa lunga e morbida che nell’ultimo decennio ha letteralmente spopolato, tanto in inverno quanto nelle stagioni di mezzo, come la primavera o l’autunno. L’etimologia di questa sciarpa deriva da un tipo di lana, chiamato appunto pashmina, che si ottiene dal pelo delle capre dell’Himalaya. La pashmina è un must have indiano: in colori delicati o con lavorazioni particolari, costituisce uno sfoggio di grande eleganza sui colli femminili, ma ultimamente si è diffusa anche al mondo maschile.

LA PASHMINA: I MATERIALI

La pashmina può essere di diversi materiali: cotone, lana oppure lino. Ne esistono di estremamente pregiate e costose, da abbinare ad abiti da sera o a completi da giorno sofisticati. La pashmina può essere chiusa con spille o gioielli preziosi, oppure indossata sul collo e sulle spalle come un piccolo mantello. Spesso è abbinata a tessuti di seta e cashmere e indossata durante i matrimoni, le cerimonie e i ricevimenti come una sorta di stola.

LA PASHMINA: COME SI INDOSSA

Come si indossa la pashmina? Spesso è usata come una sciarpa leggera, abbinata a giacche, abiti, tubini o camicette. Altre volte viene usata come bolero, mantello, coprispalle o diventa un vero e proprio capospalla, rifinito dall’uso di una spilla o del gioiello di cui si parlava. Se parliamo di pashmina in senso di sciarpa, ci sono diversi modi per indossarla: legata al collo con un piccolo nodo, girata più volte intorno al collo, annodata di lato con un fiocco o portata slacciata, con i lembi che scendono sul davanti. Può essere usata anche come come jolly in borsa, per un improvviso abbassamento della temperatura o per reinventare il proprio look da giorno a sera.

Pashmina

LEGGI AUTOREGGENTI: PERCHE’ SONO UN’ICONA DELL’EROS

Photo Credits Pinterest

 

 

Commenti

commenti