I numeri di Milano Moda Donna, in programma dal 20 al 25 settembre

Sta per iniziare la kermesse modaiola tra le più famose al mondo: Milano Moda Donna non ha nulla da invidiare alle presentazioni newyorkesi, londinesi o parigine. Stilisti, buyer, modelle, giornalisti, testimonial d’eccezione: tutto il fashion system si riunisce nel capoluogo lombardo per continuare a tenere alto il nome del Made in Italy. Ecco i numeri della manifestazione che accenderà i riflettori sulle passerelle milanesi dal 20 al 25 settembre e sulle collezioni Primavera/Estate 2018.

166 collezioni, 64 sfilate, 90 presentazioni di cui 2 su appuntamento, 23 eventi collaterali e il Fashion Hub Market: sono questi i numeri di Milano Moda Donna, manifestazione in programma dal 20 al 25 settembre in varie location del capoluogo lombardo. Quattro le maison che sfileranno per la prima volta nel calendario di Milano Moda Donna: Brognano, brand femminile, romantico ed eclettico. The-Sirius creato nel 2015 da Younchan Chung. Albino Teodoro, designer romano il cui stile radicale rende omaggio al passato senza nostalgia. Ssheena, marchio giovane, femminile e  “pop”.

Tra le presentazioni delle collezioni Primavera/Estate 2018, debutto per Antonio Croce, Aspesi, August Getty, Cancellato, Depio Haute, Gianni De Benedittis per Futuroremoto Gioielli, Il Bisonte, Manuel Facchini, Racine Carrèe, Rhea Costa, Samuele Failli, Soebedar, The Gigi, Visone.

Da tenere d’occhio i giovani designer che esporranno al Fashion Hub Market, uno degli appuntamenti più gettonati di Milano Moda Donna: “Apnoea” by Maison Apnoea, AtmStudio by Layuhl Jang, Bams by Ginevra Vitale, Bav Tailor by Bav Tailor, Fase Factory by Flavia Grazioli, Guntas by Zeyenp Guntas, Hiroki Kataoka by Hiroki Kataota, Kalyah by Nora Aldamer, Les Incompètents by Emeline Morellet e Stephen Smith, Manfredi Manara by Martina Cella, Outlaw Moscow by Dilyara Minrakhmanova e Yuri Polyakov, Rosemari by Eliana Riccio.

Tra le novità di Milano Moda Donna il debutto di Paul Surridge da Roberto Cavalli e di Lucie e Luke Maier da Jil Sander. Tra le location più suggestive la Sala Cariatidi di Palazzo Reale, la Fabbrica del Vapore e lo Spazio Cavallerizze presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia. Inoltre vedrà la luce il Green Carpet Fashion Awards Italia organizzato da Camera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia e Comune di Milano. Il megaevento si svolgerà al Teatro alla Scala di Milano il 24 settembre e presenterà importanti brand e designer emergenti.

Photo credits: Camera Nazionale della Moda Italiana, Karla Otto

 

 

Commenti

commenti