Spumante o champagne? Ecco chi trionfa nelle prime ore del 2018

Il Capodanno 2018 è stato boom di bollicine: secondo un’analisi statistica, le bottiglie di spumante hanno battuto lo champagne con un rapporto di 10 a 1.

Il 2018 comincia sotto il segno delle bolle. Lo dimostra il Centro studi Cna nell’indagine di fine anno che ha coinvolto un arco di tempo da Natale a Capodanno (i risultati sono stati riportati dall’Ansa). Per le festività l’acquisto di bottiglie di spumante ha battuto in un rapporto di 10 a 1 quello di champagne; si tratta di un buon risultato soprattutto per il Made in Italy, che registra una crescita del 4% delle proprie bollicine. Tra le varietà di bolle, a trionfare è il Prosecco veneto, che ha registrato 60 milioni di bottiglie vendute.

BOTTIGLIE DI BOLLICINE: PERCHÉ BATTONO LO CHAMPAGNE?

La ragione di questo trionfo, che è in linea con i risultati degli anni precedenti, va cercato in vari elementi che costituiscono la formula fortunata delle bottiglie di spumante: il prezzo più contenuto rispetto allo champagne, la piacevolezza fresca della formula, la qualità degli standard produttivi. Come ha riportato Giampietro Comolli (che guida l’Osservatorio statistico economico Ovse su mercati e consumi vini spumanti e del Ceves, centro studi ricerca vite-vini alla Cattolica di Piacenza.) all’ANSA, la buona notizia è che anche all’estero si brinderà con le bolle. A New York nella notte si San Silvetro si sono stappate 12 milioni di bottiglie a Capodanno. In totale 111 Paesi esteri hanno scelto di brindare con bottiglie italiane.

L’ASCESA DEL PROSECCO

Le bottiglie di Prosecco hanno registrato un successo crescente dal 2005 in poi, con un aumento soprattutto nei paesi esteri (a Tokyo per esempio si registra il prezzo più alto a bottiglia importata). “Vincenti nel fuori casa, ma ora presenti anche nei consumi domestici” ha dichiarato Comolli parlando delle bottiglie di bollicine. Allegre, frizzanti e decisamente immancabili nel primo brindisi dell’anno.

prosecco

prosecco

LEGGI ANCHE CAPODANNO 2018: LA TRADIZIONE DELL’INTIMO ROSSO

Photo Credits Pinterest

Commenti

commenti