Carnevale di Venezia: Il Ballo del Doge 2018

Il Carnevale a Venezia è un evento imperdibile, che ogni anno lascia senza fiato residenti e turisti. In questa cornice da fiaba si è svolto il Ballo del Doge a Palazzo Pisani Moretta.

Torna ogni anno e regala sempre grandi emozioni: il Carnevale di Venezia presenta ogni anno maschere raffinate, costumi stupendi e un folklore senza tempo. Sabato 10 febbraio, in questo splendido contesto, si è svolto Il Ballo del Doge 2018 a Palazzo Pisani Moretta. Il Ballo del Doge è uno degli eventi mondani più importanti dell’anno: l’atmosfera è fantasiosa e storica allo stesso tempo e ospita le performance di diversi artisti che cercano di interpretare il clima visionario.

Quest’anno il tema è stato particolarmente suggestivo, “Rebirth & Celebration”, interpretato sul piano dei cinque sensi con spunti e suggestioni immaginifiche. L’idea è stata dislocata sui tre piani del sontuoso e spettacolare palazzo. Ecco com’era strutturato il Ballo: al piano terra era posizionato il segmento Rebirth, un concentrato di colori e suggestioni sul tema della natura e della Rinascita. Al Primo Piano era in scena il concept del Tempo, il tempo tiranno che sfugge e porta via con sé il segreto dell’esistenza. Il Secondo Piano invece era concentrato sul Piacere come motore di bellezza e libertà.

I costumi che sono stati sfoggiati al Ballo erano oltre 1.500 e disegnati da Antonia Sautter, promotrice dell’evento, che ha approfittato dell’occasione per festeggiare anche il suo compleanno. Gli outfit sono stati realizzati dall’Atelier di Venezia di proprietà della Sattuer, mentre lo stellatissimo Luca Marchini ha curato il buffet e progettato personalmente il menù, piatti prelibati accompagnati dallo Champagne Vranken-Pommery. Sono stati anche ideati e progettati dei cocktail, ispirati ai temi de Il Ballo del Doge. Di seguito potete ammirare qualche foto del lussuoso evento.

allestimenti dinner

burlesque

Pommery

LEGGI ANCHE TRUCCO DI CARNEVALE: IDEE DA COPIARE

Photo Credits Ufficio Stampa

Commenti

commenti