Festa della Donna, 8 marzo: qualche idea per il look

L’8 marzo cade una nuova Festa della Donna. Di carattere internazionale, la giornata è uno spunto utile per riflettere sui temi che riguardano la condizione femminile, le disparità sul lavoro, le molestie e la violenza. Ma si rivela anche un’occasione per vestirsi, se lo si desidera, in modo più ricercato del solito.

L’8 marzo è la Festa della Donna. La cui concezione negli ultimi tempi sta virando da spogliarelli e serate trasgressive verso una nuova concezione, una presa di consapevolezza più forte sulla condizione femminile, sui problemi, sui disagi e sulle cose che andrebbero cambiate a livello sociale. In realtà, se si vuole, si può sfruttare la giornata per vestirsi in modo diverso dal solito e particolare. Quali sono i look più indicati nel giorno dell’8 marzo?

LOOK DA GIORNO

Quest’anno la primavera sembra latitare, ma si può fare finta di essere vicini alla bella stagione e sfoggiare colori caldi e delicati: il colore dell’8 marzo è il giallo, identificato con le mimose, che può essere corredato da nuance rosa, fucsia, blu, turchese, panna, crema. Attenzione all’effetto “canarino”: non siete obbligate a vestirvi totalmente di giallo limone ma potete optare per una giacca, una cintura, un abito bicolor o di un giallo leggerissimo, color narciso, da abbinare a un cappottino o a una giacca in pelle.

LOOK DA SERA

La sera non avete bisogno di sfoggiare il giallo o i colori chiari. Per una cena con le amiche potete optare per un abbigliamento glam rock, con un top o una blusa pailettata, pantaloni neri, giacca scura e puntare su accessori particolari come spille o maxi-orecchini. Se invece avete in mente una serata in discoteca potete lanciarvi in outfit estrosi ed esosi, puntare sui minidress, i pantaloni con gli spacchi, i top che (per le più coraggiose e pronte a sfidare il freddo) lasciano la pancia scoperta.

LEGGI ANCHE FESTA DELLA DONNA: TUTTO CIO’ CHE NON SAPEVATE

Photo Credits Pinterest, Twitter

 

Commenti

commenti