Elvira Gramano, gli abiti da sposa sospesi tra sogno e realtà

Elvira Gramano è senza dubbio sinonimo e simbolo della tradizione romana dell’abito da sposa. Una griffe nata dall’entusiasmo di una donna che nell’immediato dopoguerra dalla seta di un paracadute trovato in campagna, ha dato vita ad un sogno, ad una fiaba. 

Lo stile degli abiti da sposa di Elvira Gramano è simbolo di raffinatezza ed eleganza. Il punto di forza: l’accurata ricerca dei tessuti, come l’attenta selezione degli elementi decorativi: fatture di antica tradizione, esperte ricamatrici e produttori qualificati sono gli lementi necessari che hanno traformato semplici abiti in sogni concreti. Quello che rende unici ed iconici gli abiti da sposa e da cerimonia di Elvira Gramano sono i piccoli dettagli; tra creatività e genialità è nato un mondo che è diventato un punto di riferimento per tutte le giovani future spose. 

Afrodite collezione Ninfa

Altea Collezione Altea

Aurora collezione Incanto

Il percorso della stilista, iniziato più di 50 anni fa, vede oggi proseguire il lavoro in atelier dal figlio Giovanni, supportato da sarte e stilisti qualificati. Dall’alta sartoria e da uno stile unico e personale si unisce la ricerca di linee classiche e raffinate, ma che coniugano modernità e femminilità. Elvira Gramano è il simbolo per eccellenza di abiti da sposa da sogno tra tagli ricchi e principeschi e linee semplici ed estremamente chic. La Gramano ha saputo interpretare la tradizione romana dell’abito da sposa, per una tradizione che nasce dalla creatività di una donna che ha costruito un sogno con la seta di un paracadute trovato in campagna nell’immediato dopoguerra. Creatività e tradizione sono sempre stati i motivi dominanti dello spirito di Elvira Gramano. Gli stessi valori che ispirano il lavoro dell’azienda che porta il suo nome.

Clivia collezione Altea

Dafne collezione Ninfa

Giselle Collezione Diva

I colori, dal classico biano latte alle tine pastello o ecrù, per una raffinata sobrietà; i tessuti, che spaziano dai modelli in mikado, gazaar, chameuse, e cady, sono impreziositi da decorazioni fatte di merletti ed esclusivi ricami, superbi nella loro essenzialità: veri gioielli di alta scuola artigianale che valorizzano sia i lineari abiti dai tagli sapienti, che le più sfarzose creazioni. Elvira Gramano ha sempre dimostrato grande classe e ironia; disegnò per le Olimpiadi americane del 1984, una collezione ispirata ai cerchi dei Giochi e nel medesimo periodo organizzò una grande sfilata a Roma sul Tevere, progettando una vera e propria manifestazione spettacolo. La stilista e imprenditrice si è spenta a Roma nel 1993 e tra le sue creazioni rimarrà nella storia il vestito realizzato per la principessa Nora, alla corte di re Fahd, in Arabia Saudita: aveva uno strascico di dieci metri e il bustino intessuto di pietre preziose.

Kate collezione Diva

Klizia Collezione Incanto

Naomi Collezione Diva

Vanessa collezione Incanto

LEGGI ANCHE: ABITI DA SPOSA ELVIRA GRAMANO: “LE PRINCIPESSE DOVREBBERO OSARE DI PIU'” [ESCLUSIVA]

Photo Credits Elviragramano.com

Commenti

commenti