Costiera Sorrentina alla scoperta di 4 Ristoranti insieme allo Chef Alessandro Borghese, siete pronti?

Questa sera si parte tutti pronti e sintonizzati per portare nelle vostre case pur restando seduti nel vostro divano, i profumi, i sapori e i panorami di una terra baciata dal sole e bagnata da un mare profondamente blu, direzione Costiera Sorrentina. Tra limonaie e montagne che degradano fino al mare blu, tra colori brillanti di fiori e ospitalità  sorridenti andiamo a conoscere 4 ristoratori locali e 4 ristoranti, con l’occhio attento di Alessandro Borghese, tutto ciò su Sky Uno, giovedì 5 luglio ore 21.15.

 

Parte la terza puntata di 4 Ristoranti, dove 4 ristoratori si sfidano, uno contro l’altro armato di pentole, coperchi e cucine varie per aggiudicarsi la vittoria, tra location, menu’ e servizio di sala e conto. Giudizi, voti, forchetta e coltello per testare, guardare e giudicare l’operato degli chef sotto la lente di ingrandimento, giudici gli stessi chef a turno e uno su tutti chef Alessandro Borghese che per ultimo darà il suo giudizio avendo a disposizione un bonus di 5 punti che gli permette di giudicare un elemento in più e che rende la sfida ancora più imprevedibile.

 

 

Ogni puntata alla scoperta dei luoghi nuovi con menu’ locali legati al territorio, anche da casa prendete appunti se volete fare una vacanza in penisola Sorrentina, potreste testare pure voi quello che vedrete in tv giovedì durante la trasmissione dove la sfida sarà trovare il “Miglior Ristorante di Terra e Mare”. Ricordate che Tutti i ristoranti che partecipano al programma sono identificabili attraverso un “bollino” 4 RISTORANTI esposto all’esterno. Allora prendete appunti che si parte ….

IL VERRICELLO (META DI SORRENTO)

Claudia è la titolare e la responsabile di sala del ristorante, che ha aperto insieme a suo marito Giancarlo, chef di cucina professionista e sognatore. “Ho sposato Giancarlo e ho sposato il suo sogno…e ora la nostra sala la vediamo come il salotto di casa”. Per Claudia il locale può essere definito una “taverna di mare”, che lavora esclusivamente con il pescato del giorno. Qui infatti si degustano piatti semplici, ma eseguiti con grande maestria. Per Claudia è poi impossibile non servire un primo piatto con il pomodorino locale, o comunque pietanze che non tengano conto dell’olio, del limone o della treccia: prodotti, questi, sorrentini e spettacolari. Il ristorante si trova a pochi metri dal mare. Il ristorante dall’arredamento alla più piccola oggettistica rispecchia la personalità della titolare. Il verricello al tramonto è uno spettacolo, perché “il sole cade proprio davanti”.

TRATTORIA EMILIA (SORRENTO)

Emilia si occupa dell’amministrazione e della sala nella trattoria fondata dai bisnonni nel 1947. La cucina della trattoria è specializzata nella preparazione di piatti semplici e della tradizione, con porzioni abbondanti e saporite. Non mancano le portate di pesce classiche come gli spaghetti alle vongole, gli gnocchi alle vongole e la frittura di paranza e i frutti di mare serviti in grandi quantità. Il ristorante si trova a Marina Grande, un antico borgo abitato da sempre da pescatori e marinai e si tratta di una “palafitta” che poggia le travi direttamente sull’acqua. La vista di fronte è decisamente “da cartolina”: una splendida terrazza sul mare con una vista bellissima sul golfo di Napoli. La location è composta da una piccola sala interna e da una terrazza che affaccia direttamente sulla spiaggia con le barche ormeggiate.

LA MARINELLA (SANT’AGNELLO)

Mauro è il titolare e responsabile sala de La Marinella. Nato e cresciuto a Sant’Agnello, è orgoglioso di definirsi un “bagnino che si è fatto dal niente”. Grande attenzione viene rivolta agli elementi base dei piatti sorrentini: olio, pomodoro, pasta. Il ristorante si trova all’interno di uno stabilimento balneare arroccato sulla costa. All’interno della sala c’è una parete di roccia. Il locale si affaccia sul mare aperto. Particolare la mise en place, con runner incrociati al posto delle classiche tovaglie e bicchieri per l’acqua colorati. Per raggiungere la struttura ci sono due modi: con l’ascensore scendendo dalla   piazza   principale   oppure   a   piedi   percorrendo, sempre   dalla piazzetta, un’antica stradina romana.

OSTERIA TORRE FERANO (VICO EQUENSE)

Camillo è il titolare e il cuoco dell’Osteria Torre Ferano. Lavora nella ristorazione da 28 anni e nel suo ristorante si occupa di tutto, dalla spesa alla cucina, dalla selezione alla gestione del personale. Insomma, proprio come ama definirsi lui, è: “l’oste tutto fare”. Il ristorante è aperto tutto l’anno, e, a detta di Camillo è un punto di riferimento per tutte le persone del posto e per quei turisti che cercano la buona cucina tipica sorrentina. Il pomodoro, principe della cucina sorrentina, viene usato in piatti sia freschi come l’insalata, che in sughi della tradizione, con cottura lenta e le braciole di carne, sia nei piatti di pesce. Il ristorante si trova a Torre Ferano, una piccola frazione di Vico Equense, in collina, con affaccio panoramico sul mare. Secondo Camillo “è un locale tipico della penisola”, “un’osteria   semplice   al   100%” e   questo   è   il   suo   punto   di   forza. L’osteria si presenta come una torre in pietra risalente al ‘700. Le sale da pranzo principali sono due: una sala al coperto con 40 posti al piano terra e un’altra in terrazza, all’ultimo piano, con 50 posti al coperto e 20 esterni.

Alessandro Borghese 4 Ristoranti farà poi tappa a Padova, sulle coste della Sardegna e nel Parco del Pollino, keep in touch!

Photo Credits MnItalia Facebook

Commenti

commenti