Kendall Jenner assente alla New York Fashion Week: colpa dell’ansia

Kendall Jenner, ventiduenne ereditiera del clan Kardashian/Jenner, una delle modelle più richieste sulle passerelle delle più grandi maison internazionali, ha fatto notare la sua grande assenza alla New York Fashion Week. La modella negli ultimi anni infatti ha conquistato i più grandi brand e fotografi del mondo avvicinandosi sempre di più alla moda, tanto da diventare una delle modelle di Victoria’s Secret per due anni di seguito. Ma quest’anno Kendall Jenner a causa di un serio problema ha dovuto rinunciare alle passerelle della Fashion Week della Grande Mela. Fino a domenica 9 settembre infatti la sua assenza si è fatta notare durante le sfilate fino a quando non è apparsa in prima fila durante la serata dedicata a Longchamp quando Kendall Jenner, seduta accanto a Kate Moss, ha fatto finalmente la sua prima apparizione.

Così la Jenner si è ritrovata nel backstage della sfilata a dover rispondere alle domande dei giornalisti, i quali le hanno chiesto spiegazioni riguardo la sua assenza. La modella ha così risposto a WMagazine: “Sto cercando di stare bene. Faccio dentro-fuori da momenti di esaurimento, quindi devo solo cercare di rilassarmi e stare in pace con me stessa. Ieri ho fatto un bagno perché mi sono accorta che ero veramente stressata. Ho acceso delle candele ed è subito andato tutto meglio”. Già lo scorso febbraio del 2018, sempre durante le fashion week, Kendall aveva confessato alla stampa i suoi problemi con l’ansia, ammettendo di soffrire di attacchi di panico che la bloccavano spesso nella sua quotidianità. In passato aveva ammesso: “Soffro di un’ansia molto debilitante per tutto svegliandomi nel cuore della notte con grandi attacchi di panico. È veramente dura non farsi mangiare vivi da tutta questa negatività”.

Commenti

commenti