Live Art Performance, la Street Art non passa mai di moda

Quando l’arte è al servizio del territorio: si è appena conclusa la rassegna del liceo artistico Enzo Rossi, Live Art Performance, dopo la realizzazione nel Centro Primavera di Roma dei murales dello street artist Bol. L’artista in realtà si chiama Pietro Maiozzi, è nato nel 1970 a Roma nel quartiere Centocelle e nel 1990, quando ha inziato la sua attività, è stato uno dei primi writers di graffiti della capitale.

Street Art e riqualificazione urbana: un rapporto sempre più “di moda” che permette a quei quartieri periferici, che vivono situazioni sociali ed economiche difficili, con una connotazione più popolare che residenziale, di uscire dagli schemi offrendo allo sguardo dei suoi abitanti graffiti urbani, nuova e potente forma d’arte, di talentuosi artisti metropolitani. Proprio nella capitale si è svolta una rassegna intitolata Live Art Performance proposta dal liceo artistico Enzo Rossi.

Un evento che ha focalizzato l’attenzione sull’importante progetto di riqualificazione della Galleria e degli spazi comuni del Centro Primavera grazie proprio al lavoro di Bol, nome d’arte dello street artist Pietro Maiozzi, e del suo gruppo di lavoro che ha realizzato murales dal sapore vintage a tema “giochi”.

“Poter dipingere con lo stile dei graffiti è importante”, ha dichiarato l’artista attivo nella città etera dal 1990, “Perché rappresenta la cultura che più si avvicina ai giovani di oggi. Il graffiti-writing è una delle discipline dell’Hip Hop che avvicina i giovani a dei valori positivi soprattutto per quanto riguarda la socialità, la condivisione dei saperi ed il rispetto della diversità. Questo è il mezzo che utilizzo realizzando le mie pitture sui muri pubblici o privati e che rinnova in me a ogni opera la voglia di trasmette messaggi positivi alle nuove generazioni”.

Bol ha trasformatol’intero pavimento della terrazza del Centro e le aree comprese presso gli sbarchi degli ascensori dei piani -1 e -2. Interventi che si sono armonizzati perfettamente con le altre zone dell’edificio già rinnovate in chiave “street style”, creando un connubio artistico che rispecchia lo spirito giovane e dinamico del quartiere d’appartenenza, ovvero lo storico Centocelle.

Altro momento saliente della manifestazione è stato il contest pittorico in collaborazione con il Liceo Artistico Enzo Rossi in cui dieci studenti hanno interpetato in modo del tutto personale il tema “I giovani, il mio quartiere e la street art”, realizzando le loro opere su tele di misure prestabilite.

sdr

Tutte le creazioni della Live Art Performance, sono  poi state esposte nel Centro Primavera: in seguito una giuria ha effettuato una votazione incoronando i vincitori. Anzi, vincitrici. Le prime tre classificate infatti sono state Elisa Fraschetti con il suo “Bolle di speranza”.  Eva Pergoloni e Sara Perugini con “Braindead generation”. Infine Alice Porretta con “Il sogno”.

Menzioni speciali sono  andate a “La balena” di Valentina Zhou Ying e “Lo sguardo” di Letizia Sereni.

Photo Credits: Live Art Performance Press Office Cristina Attina

Commenti

commenti