Chicche di stile: il velluto

Questa settimana la rubrica Chicche di Stile si occupa di un tessuto molto amato ed indossato durate la stagione autunnale: il velluto. Morbido, elegante e luminoso, il velluto nasce come tessuto prezioso e regale, interessante infatti è anche l’etimologia del suo nome inglese “corduroy“. Secondo alcuni questo nome deriverebbe dal francese “cord du roy”, cioè tessuto del re, secondo una prima interpretazione perché indicava le livree dei servitori dei signori francesi, secondo altri per dare una patina di prestigio francese a un tessuto fabbricato in Regno Unito. In Francia però veniva chiamato “the king’s cord”, dove cord indicava le costine e duroy un tipo di tessuto di lana usato allora in Inghilterra. Infine la Philological Society, che studia l’etimologia delle parole, suggerisce anche che il nome potrebbe derivare da qualcuno chiamato Corderoy.

Il velluto, seppur considerato da molti difficile da abbinare, in realtà è un tessuto molto versatile e può essere indossato anche nella vita di tutti i giorni, se non si ha paura di essere chic e di osare un po’. Il velluto ha invaso ogni capo d’abbigliamento: dal sandalo, allo zainetto, dall’abito, agli ankle boot, scarpe, borse, tailleur e persino turbanti per essere sempre glamour e alla moda. Questo tessuto è tornato a gran richiesta ed infatti è stato il protagonista di molte passerelle tanto che non c’è capo della moda Autunno-Inverno 2018/2019 che non sia stato declinato in velluto: liscio, a coste, dévoré, riccio, jacquard o froissé nei prossimi mesi in ogni vetrina negozio il velluto la farà da padrone diventando una ossessione per gli stilisti e una mania per i fashion addicted. Bottega Veneta, Giorgio Armani, Alberta Ferretti, Gucci, Fendi, Dolce & Gabbana e Versace: tutte le grandi maison dell’alta moda hanno rivisitato il velluto e lo hanno riproposto come tessuto “nobile” e dal fascino vintage in chiave più attuale e chic.

Il velluto inoltre è un tessuto molto versatile tanto che può essere usato sia per ottenere dei look casual, sia per essere glam ed eleganti: dal completo giacca e pantalone e coste fino al vestito nero da sera. Per non parlare delle borse: il modello più diffuso è quello della piccola tracolla, che unisce uno stile raffinato, dall’allure retrò, alla comodità. Inoltre il fatto che il velluto attiri i riflessi anche sui colori scuri, permette di aggiungere luce ad un outfit cupo, come quelli delle sere invernali, e lo rende abbinabile anche ad altri tessuti e materiali come la seta, il panno di lana, la pelle e, per le più osé, anche il denim. Ma ciò che davvero ha conquistato la moda dell’autunno 2018 sono le scarpe di velluto che ripropongono gli stivali, gli ankle boot e le scarpe con il tacco in questo tessuto.

Commenti

commenti