Menù gourmet personalizzati, l’offerta per il 31 dicembre da George, cena gourmet, spettacolo e fuochi d’rtificio con vista sul golfo di Napoli

Non il solito capodanno, ma un abbinamento di cena gourmet con spettacolo musica e con la cornice dei fuochi d’artificio del golfo di Napoli con vista spettacolare sulle isole. E’ tutto da scegliere il menù fatto su misura dallo chef Domenico Candela del ristorante George al sesto piano con terrazza del Grand Hotel Parker’s. Il Gala dinner propone menù gourmet da scegliere tra vegetariano, solo di carne e misto e per i più piccini un menu’ dedicato ai loro gusti più semplici.

Menù degustazione con abbinamento dei vini e musica live, curata da MB concerti tra la sala degli specchi e la sala panoramica, a seguire dopo il brindisi al nuovo anno lo spettacolo del perforare Rino De Masco “let me entertain you at the George”. Adiacente al ristorante George si apre la Lounge, di solito aperta dalle 18.00 alle 24.00, ma per la serata sempre aperta che ospita la Krug Room: ampi sofà, poltrone e tavolini, camino a parete, vista sul golfo, tutto induce ad una slow experience. La lounge del George è spazio per assaporare un aperitivo con vista, bere una flûte di Champagne e per rilassarsi dopo cena degustando distillati pregiati.

Velluto di seta, ardesia e marmo nero, carta da parato dall’effetto tridimensionale, piani in foglia di bronzo disegnano gli interni del nuovo George: elementi di design contemporaneo, come le luci Viabizzuno e il camino hi-tech a parete, convivono con le poltroncine e i tavoli originali, alleggeriti e rivisitati nei tessuti e nelle finiture. Il mezzo busto in marmo bianco di George Bidder Parker – collezione storica dell’albergo – introduce alla sala. Le luci sono soffuse, le tonalità scure con guizzi di bagliori dorati. Il pregiato marmo Sahara Noir con le sue venature sottili color oro e bianche riveste la parete dove è incassato il camino dal taglio geometrico e minimale. La grande cucina è a vista sulla sala e guarda anch’essa il panorama: acciaio, tecnologia di ultima generazione e riggiole d’epoca ritrovate nei depositi dell’albergo caratterizzano lo spazio di lavoro dove si muove la giovane brigata – 6 risorse oltre lo chef, età media 30 anni – dello chef Domenico Candela. Essenziale ed elegante la mise en place realizzata con porcellane Serax e Rosenthal, bicchieri Zalto e posate Broggi.

 

Lo chef Domenico Candela

Giovane, napoletano, con un bagaglio di esperienze internazionali, Domenico Candela, classe ’86, è lo Chef del George. Rigore, estro creativo, stile elegante di formazione d’Oltralpe e piena padronanza delle tecniche sono le carte vincenti di una cucina che si muove tra materie prime del territorio e ingredienti internazionali. Cresciuto in Italia al fianco di grandi chef stellati del calibro di Antonio Guida al Ristorante Il Pellicano di Port’Ercole, di Stefano Mazzone al Grand Hotel Quisisana di Capri, di Nigro Damiano nelle cucine dell’Hotel 5 stelle L Relais Villa d’Amelia di Cuneo, di Enrico Bartolini del Ristorante Devero a Cavenago di Brianza, Candela completa la sua formazione in Francia dove entra a far parte prima della brigata di Alain Solivérès, Due Stelle Michelin, presso il Relais&Châteaux Le Taillevent Restaurant a Parigi e successivamente al Relai s&Châteaux Pavillion Ledoyen Alléno, sempre a Parigi, sotto la guida dello Chef Yannich Alléno, Tre Stelle Michelin. Da gennaio 2018 è nel team del Grand Hotel Parker’s di Napoli.

 

Photo Credit George

 

Commenti

commenti