Sanremo 2019, Virginia Raffaele e l’abito della terza serata: veste Giambattista Valli

Eccoci alla terza e attesissima serata del Festival di Sanremo, oggi, giovedì 7 febbraio 2019. Per la terza volta consecutiva i conduttori Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio sfoderano le loro “armature” vincenti catalizzando l’attenzione del pubblico incantato. Ecco per voi tutti i look della serata in diretta..

[IN AGGIORNAMENTO]

Tutti i look della prima serata del Festival di Sanremo

Virginia Raffaele ha debuttato quest’anno in veste di conduttrice del Festival di Sanremo. Protagonisti con lei sul palco dell’Ariston, sono stati i suoi abiti Haute Couture semplici ed eleganti. Per l’apertura della prima serata, a indossato un lungo abito bicolore, nero e particolareggiato da uno spacco bianco, firmato Giorgio Armani Privé. Ad impreziosire il look ricercato, dei piccoli cristalli luccicanti che hanno contornato lo spacco vistoso. A metà serata, dopo un cambio d’abito improvviso, abbiamo visto apparire una Virginia Raffaele più sbarazzina: abito nero al ginocchio e svasato alla fine, disegnato da Lorenzo Serafini, arricchito da diamanti colorati dall’effetto a pois. Il nero è stato prediletto anche per l’ultimo abito, anch’esso firmato Armani Privé: un lungo tubino nero, sinonimo di eleganza e bon ton. Non è sfuggita all’occhio la delicata scollatura a v impreziosita da un inserto di cristalli, che ha percorso l’intero vestito conferendogli luminosità.

Ecco i look della seconda serata Sanremese..

Per la seconda serata del Festival della musica italiana, Virginia Raffaele apre il programma in Schiaparelli Haute Couture: un lungo abito nero da dea greca dalle linee morbide. A catturare l’attenzione del pubblico è un ricamo delizioso in fili dorati e brillanti sul petto: due cuori vicini trafitti da una freccia, che le regalano un aspetto romantico e divino, sposato alla perfezione con la capigliatura raccolta e il trucco acqua e sapone. Ancora una volta, i gioielli sono Chopard e le scarpe Casadei. Successivamente, la Raffaele abbandona lo stile imperiale per un look da favola, quasi principesco. La conduttrice torna sul palco indossando un abito rosso passione disegnato per lei da Atelier Emé, caratterizzato da un sontuoso intreccio di tessuti sul corpetto, e a seguire una pomposa gonna con strascico. Per la chiusura della serata, invece, preferisce uno stile più particolare e “fuori dagli schemi”. Virginia indossa di nuovo una creazione di Schiaparelli Haute Couture: un lungo abito morbido dai riflessi metallici; la fantasia a maglie silver lo rendono simile ad un’armatura. Particolarità del vestito sono le spalline a punta prorompenti e dei decori a forma di bocciolo fucsia, che dalle spalle cadono leggiadri per tutta la lunghezza.

Per la terza serata, sul palco dell’Ariston si celebra la moda e il buon gusto

All’Ariston si apre il sipario per la terza volta e di nuovo una performance Baglioniana riscalda il pubblico, in visibilio per quello che gli spetta. Ancora una volta, smoking total black e papillon di Ermanno Scervino per il direttore esecutivo Claudio Baglioni, stavolta in soffice velluto. Ma subito viene raggiunto dai suoi colleghi, Virginia Raffaele e Claudio Bisio, che scendono mano nella mano La Scalinata. Bisio di nuovo in giacca damascata di Etro, ma stavolta meno appariscente: la stampa quasi impercettibile dà spazio a quadri di stoffa vellutata color burgundy, nero e grigio.

Virginia Raffaele non si smentisce: questo è il festival della sobrietà. Di nuovo look regale per la conduttrice, che per la seconda volta indossa un morbido abito in stile imperiale, ma stavolta total white di Giambattista Valli. Vestito fasciato in vita e un foulard bianco al collo: la Raffaele sembra una dea dell’antica Grecia. I capelli sono di nuovo sciolti, i gioielli sempre Chopard e le scarpe ancora Casadei. Per il secondo abito Virginia sceglie un pezzo “fuori dal coro”: caratterizzato da un gioco di pizzo e merletti. Un tubino bianco di pizzo fiorato particolareggiato da merletti e inserti di brillanti lungo tutte le cuciture. In verticale sfoggiano delle applicazioni rosa e nere somiglianti a dei piccoli boccioli in fiore. Cambio look anche per Bisio che passa ad una giacca e panciotto di velluto verde smeraldo; e Baglioni con abito total black ma dalla giacca “scintillante”.

Apre la sfida canora Enrico Nigiotti, il cantante osa e indossa un abito blu elettrico spezzando l’omogeneità degli stili sfoggiati finora. Un eccentrico Antonello Venditti irrompe sulla scena: occhiali scuri, giacca blu, t-shirt e jeans per uno dei big della musica italiana in stile casual. Per l’occasione, il cantante festeggia i quarant’anni dell’album “Sotto il segno dei pesci“. A seguire, Anna Tatangelo debutta per la prima serata con un look sbarazzino e tutt’altro che noioso, in mini dress semitrasparente con inserti di stoffa verde e paillettes. Il taglio bob effetto bagnato e la spallina calante le conferiscono un aspetto tutt’altro che innocente. 

Il re dello sfarzo Irama, sorprende con una giacca rosso bordeaux decorata da finissimi decori dorati in stile damascato. Anche nelle sere precedenti, il cantante ha optato per giacche dallo stile esagerato. Sul palco anche una “piumata” Alessandra Amoroso, che ha voluto dare brio al suo look misurato indossando un bolerino pomposo di piume nere con due fiocchi sui fianchi caratterizzati da brillantini. La vera queen della serata, però, è Ornella Vanoni in completo total pink dal colletto asimmetrico e squadrato. Ad improvvisarsi direttore artistico (e cantante), sul palco Fabio Rovazzi, ospite della serata in  smoking black and white. Anche Serena Rossi presente alla serata di stasera, per promuovere il film su Mia Martini “Io sono Mia” di cui sarà protagonista. In duetto con Baglioni ammalia il pubblico con la sua voce ed il suo lungo tubino interamente ricoperto da brillanti, per un effetto “sparkling” assicurato.

 

Commenti

commenti