Malìparmi e Alda Giunti, a Roma il matrimonio glam tra arte e moda

Durante una “quasi” primaverile serata capitolina, nell’atelier Malìparmi di Via del Babuino, a Roma, si è svolto un evento dove l’arte della fiorentina Alda Giunti e il colorato ed elegante mondo Malìparmi si sono fusi in un’esposizione intitolata “Il viaggio di LadyRosa”. Installazioni e dipinti che hanno per protagonista “la donna universale”: una donna la cui energia è data dalla materia modellata e ricamata rigorosamente a mano, dai tessuti arricchiti di microperle in cui si riconosce la foggia di teste femminili.

Tappa romana per il progetto itinerante che, partendo da Parigi, da nuova luce alle boutique della maison Malìparmi nel mondo. Si intitola “Il viaggio di LadyRosa”, a ogni tappa si arricchisce di una nuova installazione. L’artista fiorentina Alda Giunti, invece di colori e pennelli, ha adoperato il filo per comporre una storia di materiali “importanti”, come per esempio il ferro, e morbidi e avvolgenti come la stoffa. Un omaggio alla donna attraverso varie installazioni accompagnate da una sezione di dipinti.

Tutto nasce da un’immagine che Alda Giunti ha deciso di trasformare in arte pura: quella delle donne africane che portano grandi ceste in equilibrio sulla testa. In quelle ceste c’è il pane, c’è la vita. Perché la donna è vita, sa fare fronte a qualsiasi difficoltà, trova soluazioni inaspettate. L’installazione intitolata “L’idea” parla proprio di questo: attraverso la spirale di tessuto che si protende verso il cielo, si racconta una donna libra dagli schemi, che pensa con la propria testa e si eleva al di sopra di ogni criticità.

“Il suo giardino” invece racconta di femminilità, cultura e cura verso gli altri, caratteristiche peculiari di tutto il genere femminile. Gli steli di ferro e le corone di tessuto esprimono delicatezza e riserbo. “Rinascita è l’installazione dedicata alla città di Roma, un luogo che ha saputo affrontare nel tempo tante avversità riuscendo a superarle, rinnovarsi e ritornare al suo eterno splendore. Vitale la palette dei colori proposti da Alda Giunti nelle sue opere: rosa come la donna, verde come la vita, giallo come la luce.

Tutti intorno gli splendidi capi della collezione “Liberty” di Malìparmi per la stagione calda: leggerissime blouse-foulard in seta stampata, pantaloni dalle linee ampie e morbidissime, spolverini lunghi dai colori della frutta, giubbini dai bagliori metallici, borse ricoperte di perline e scarpe perfette per l’estate. Ad applaudire l’iniziativa, la padrona di casa Annalisa Paresi, l’artista Alda Giunti, l’attrice Lidia Vitale, la designer di gioielli Lucia Odescalchi e tante altre esponenti del “bel mondo” capitolino.

Photo Credits: Press Office Negri Firman Pr & Communication, Barbara Manto

Commenti

commenti