Gli specchi dei camerini snelliscono davvero? Svelato il mistero

Sarà sicuramente capitato a tutti di entrare in un negozio, provare i vestiti, guardarsi allo specchio e comprarli ad occhi chiusi. Ma una volta arrivati a casa ci riguardiamo allo specchio della nostra stanza e non ci sembra più così bello il vestito appena acquistato. Come se avesse un “altro sapore”. Quante volte vi siete detti: “Eppure in camerino mi stava così bene” ? Non siete le uniche e il dubbio sorge spontaneo: ma è davvero colpa degli specchi dei camerini? Qualcuno ha ipotizzato che quelli dei negozi siano specchi ingannevoli che snelliscono la figura e ci fanno sentire più belle invogliandoci all’acquisto. Ma sarà davvero così? 

Gli specchi dei camerini ingannano davvero? Ecco l’esperimento

Qualche tempo fa una giornalista russa di moda ha fatto un esperimento per cercare di trovare una risposta al dubbio che tutti noi abbiamo sugli specchi dei camerini. Prima di ogni cosa ha indossato un blue jeans e una semplice t-shirt bianca. In seguito si è recata in vari negozi d’abbigliamento e si è scattata dei selfie con lo stesso outfit per verificare se vi fossero differenze. Il suo racconto tramite immagini ha evidenziato che gli specchi – alcuni più di altri – hanno notevolmente snellito la silhouette. Dunque possiamo rispondere alla domanda dicendo che sì, gli specchi sono studiati per snellire la forma e farla apparire più proporzionata. Una strategia di marketing per favorire l’acquisto dei capi d’abbigliamento. A questo punto ci si chiede se non si tratta di un vero e proprio inganno. Strategia sì, inganno no. Un conto è favorire l’immagine di noi stessi riflessa, un altro è trasformare letteralmente una taglia grande in due più piccole. Questo non è possibile e gli specchi non fanno miracoli. Dunque si può stare tranquilli: non si tratta di manipolazione. Forse l’unica regola da tenere a mente per lo shopping è seguire il proprio gusto e il proprio istinto senza guardarsi troppo allo specchio.

Commenti

commenti