Make UpPrimo Piano

Non pulisci i pennelli da trucco? Le dritte da seguire su come e perché farlo

Che siano per ombretto, blush o labbra, i pennelli da make-up devono essere sempre puliti

Avete presente quando lo chef in cucina ordina alla brigata di tenere sempre pulito il piano da lavoro perché piano pulito equivale a mente ordinata? Lo stesso concetto bisognerebbe applicarlo alla vostra postazione make-up ma, più nello specifico, non dovete sottovalutare la pulizia dei vostri pennelli da trucco perché pennello sporco sapete a cosa equivale? A tantissimi germi!

Se i vostri pennelli hanno preso un colore che differisce anni luce da quello originale, significa che vi sta inviando una richiesta d’aiuto e dovete assolutamente ascoltarla. Pulire i vostri pennelli è importante, non soltanto perché potreste corrompere il colore del trucco (mischiando il vecchio al nuovo), ma perché potreste cospargervi il viso di germi indesiderati.

Come lavare i pennelli da trucco

Partiamo dal primo step: come lavare i pennelli. Tutto quello di cui avrete bisogno è un po’ di acqua tiepida e sapone. Evitate di utilizzare l’alcool perché è molto aggressivo e il sapone vi garantirà lo stesso effetto. Clio Make-Up ad esempio sconsiglia di utilizzare il balsamo perché il pennello diventa troppo morbido e di conseguenza la polvere non aderisce più.

Cosa fare: lavate i pennelli con delicatezza e non strofinate eccessivamente le setole, piuttosto massaggiatele sulla mano (esistono anche dei guanti per la pulizia dei pennelli). Questa procedura riguarda tutti i tipi di pennelli da trucco, dal blush agli ombretti. Una volta lavati, tamponateli con un panno pulito dopodiché lasciateli asciugare (se andate di fretta potete anche usare il phon, ma a distanza per evitare di danneggiare le setole).

pennelli

Perché lavare i pennelli da trucco

Perché bisogna pulire i vostri pennelli? Una sola parola: igiene. Secondo la make-up artist di Chanel, Silvia Dell’Orto: “Passati prima nel make up e poi sulla pelle, spesso anche strofinati sul dorso delle mani, i pennelli da trucco accumulano, tra le loro setole, di tutto: dal sebo della pelle alle cellule morte, ma anche particelle di inquinamento, sporcizia varia e impurità presenti sul viso”.

La make-up artist di Chanel poi prosegue: “Se non puliti regolarmente, queste particelle fermentano tra le setole dei pennelli, creando un ambiente ideale per ospitare un alto tasso di germi e batteri. Ecco perché serve pulirli almeno una volta al mese. E poi, ricordiamocelo sempre, se molto sporchi i pennelliperdono anche la loro funzione: sfumare bene i pigmenti o le texture del make up”.

LEGGI ANCHE: Kiko Milano, la limited edition di San Valentino per una causa nobile

Back to top button